Nascere in musica

A CHI SI RIVOLGE: Mamme in gravidanza
DURATA DEL CORSO:  3 incontri di 1 ora e mezza ciascuno
COSTO: €75
QUANDO: Dal 16 Maggio al 30 Maggio, dalle 14 alle 15:30

Il suono è il veicolo privilegiato del contatto d’amore tra madre e bambino.

Al sesto mese di gestazione il feto è realmente in grado di udire i suoni, ma non tutte le frequenze giungono al suo orecchio. Tra i suoni udibili dal feto vi sono quelli molto gravi e alcuni suoni acuti.

Per la madre diventa sempre più facile rendersi conto che il proprio bambino realmente percepisce, sente, ode. Egli riceve il suono materno ma anche gran parte dei suoni del mondo esterno. E’ in questo periodo che l’orecchio del bambino mette in funzione processi cognitivi di riconoscimento e di memorizzazione. Un fatto è certo: che egli, una volta venuto alla luce, sa riconoscere perfettamente le musiche ascoltate frequentemente durante la gestazione, e spesso reagisce rilassandosi e tranquillizzandosi al loro ascolto, come se lo riportassero verso il mondo accogliente e protettivo del ventre materno.

Abituarsi a comunicare con i suoni, con il corpo, con lo sguardo significa ampliare incredibilmente il proprio vocabolario, utilizzare un linguaggio intuitivo e affettivo che sarà poi la base del sistema comunicativo con il neonato.Il canto è vita. Le vibrazioni sonore aiutano il rilassamento dei tessuti e provocano l’autoanalgesia. Ma la voce umana non è solo pura frequenza sonora e vibratoria, ma si carica anche di valenze affettive ed emotive che la rendono preziosa.

La madre vibra per il suo bambino come uno strumento musicale, offrendogli così la sua energia e la sua poesia, mentre egli vibra in lei in un dialogo sonoro che rende entrambi “persona”, dialogo che rappresenta la culla sonora della vita.

  • La musica aiuta nello sviluppo di un carattere aperto, socievole, cooperativo, tollerante e ben disposto all’ascolto degli altri.
  • La musica è una ricchezza culturale che offrirà al bimbo un’identità sociale e un rassicurante senso di appartenenza e al tempo stesso una possibilità di avvicinamento ad altre culture con apertura e tolleranza.
  • Fare musica con il proprio bambino, ascoltare tanta musica, ma soprattutto cantare con lui, perché nessuna registrazione può sostituire la vitalità e il significato affettivo della voce.
  • Giocare, improvvisare, inventare e creare musica.
  • Vivere un’intera vita armoniosa e musicale !

Il corso alternerà momenti teorici a momenti pratici caratterizzati da attività espressive, artistiche e musicali.

 

 

 

INFO e PRENOTAZIONI scrivere a info@clickclack.it o telefonare al numero 035 216359.